DISTURBO OSSESSIVO-COMPULSIVO


I criteri diagnostici per il Disturbo Ossessivo-Compulsivo secondo il DSM-IV-TR* sono i seguenti:

  1. Ossessioni o compulsioni.

  2. Ossessioni come definite da 1., 2., 3. e 4.:

    1. pensieri, impulsi o immagini ricorrenti e persistenti, vissuti, in qualche momento nel corso del disturbo, come intrusivi o inappropriati e che causano ansia o disagio marcati

    2. i pensieri, gli impulsi, o le immagini non sono semplicemente eccessive preoccupazioni per i problemi della vita reale

    3. la persona tenta di ignorare o di sopprimere tali pensieri, impulsi o immagini, o di neutralizzarli con altri pensieri o azioni

    4. la persona riconosce che i pensieri, gli impulsi, o le immagini ossessivi sono un prodotto della propria mente (e non imposti dall’esterno come nell’inserzione del pensiero).

    Compulsioni come definite da 1. e 2.:

    1. comportamenti ripetitivi (per es., lavarsi le mani, riordinare, controllare) o azioni mentali (per es., pregare, contare, ripetere parole mentalmente) che la persona si sente obbligata a mettere in atto in risposta ad un’ossessione o secondo regole che devono essere applicate rigidamente

    2. i comportamenti o le azioni mentali sono volti a prevenire o ridurre il disagio o a prevenire alcuni eventi o situazioni temuti; comunque questi comportamenti o azioni mentali non sono collegati in modo realistico con ciò che sono designati a neutralizzare o a prevenire, oppure sono chiaramente eccessivi.

  3. In qualche momento nel corso del disturbo la persona ha riconosciuto che le ossessioni o le compulsioni sono eccessive o irragionevoli.
    Nota: Questo non si applica ai bambini.

  4. Le ossessioni o compulsioni causano disagio marcato, fanno consumare tempo (più di 1 ora al giorno) o interferiscono significativamente con le normali abitudini della persona, con il funzionamento lavorativo (o scolastico) o con le attività o relazioni sociali usuali.

  5. Se è presente un altro disturbo in Asse I, il contenuto delle ossessioni o delle compulsioni non è limitato ad esso (per es., preoccupazione per il cibo in presenza di un Disturbo dell’Alimentazione ; tirarsi i capelli in presenza di Tricotillomania; preoccupazione per il proprio aspetto nel Disturbo da Dismorfismo Corporeo ; preoccupazione riguardante le sostanze nei Disturbi Correlati a Sostanze ; preoccupazione di avere una grave malattia in presenza di Ipocondria; preoccupazione riguardante desideri o fantasie sessuali in presenza di una Parafilia; o ruminazioni di colpa in presenza di un Disturbo Depressivo Maggiore, Episodio Singolo o Ricorrente).

  6. Il disturbo non è dovuto agli effetti fisiologici diretti di una sostanza (per es., una droga di abuso, un farmaco) o di una condizione medica generale.

Specificare se:

     Con Scarso Insight: se per la maggior parte del tempo, durante l’episodio attuale, la persona non riconosce che le ossessioni e compulsioni sono eccessive o irragionevoli.


*American Psychiatric Association (2000). DSM-IV-TR Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders , Fourth Edition, Text Revision. Edizione Italiana: Masson, Milano.

DISTURBI PSICHICI
D. INFANZIA-ADOLESCENZA
BALBUZIE
DISTURBO D’ANSIA DI SEPARAZIONE
DISTURBO DELLA CONDOTTA
DISTURBO DELL'APPRENDIMENTO
DISTURBO DI ASPERGER
DISTURBO AUTISTICO
DISTURBO DA DEFICIT DI ATTENZIONE
DISTURBO DA COMORTAMENTO DIROMPENTE
DISTURBO DISINTEGRATIVO DELL'INFANZIA
DISTURBO OPPOSITIVO PROVOCATORIO
DISTURBI PERVASIVI DELLO SVILUPPO
DISTURBO DI RETT
DISTURBO DI TOURETTE
DISTURBI COGNITIVI
DELIRIUM
DISTURBI AMNESTICI
DELIRIUM INDOTTO DA SOSTANZE
DEMENZA
DISTURBI CORRELATI A SOSTANZE
ABUSO DI SOSTANZE
ASTINENZA DA SOSTANZE
DIPENDENZA DA SOSTANZE
INTOSSICAZIONE DA SOSTANZE
DISTURBI CORRELATI A SOSTANZE
DISTURBI PSICOTICI
DISTURBO DELIRANTE
DISTURBO PSICOTICO BREVE
DISTURBO PSICOTICO CONDIVISO
DISTURBO SCHIZOAFFETTIVO
DISTURBO SCHIZOFRENIFORME
SCHIZOFRENIA
SCHIZOFRENIA E ALTRI DIST. PSICOTICI
D. DELL'UMORE
A CICLI RAPIDI
DISTURBO CICLOTIMICO
DISTURBO DISTIMICO
DISTURBO DELL’UMORE INDOTTO DA SOSTANZE
CON MANIFESTAZIONI ATIPICHE
CON MANIFESTAZIONI CATATONICHE
CON MANIFESTAZIONI MELANCONICHE
CON MANIFESTAZIONI PSICOTICHE
DISTURBO DELL’UMORE DOVUTO AD UNA CONDIZIONE MEDICA GENERALE
EPISODIO DEPRESSIVO MAGGIORE
EPISODIO IPOMANIACALE
EPISODIO MANIACALE
EPISODIO MISTO
LUTTO
DISTURBI DELL'UMORE
ANDAMENTO STAGIONALE
DISTURBO BIPOLARE I
DISTURBO BIPOLARE II
DISTURBO DEPRESSIVO MAGGIORE
D. D'ANSIA
AGORAFOBIA
CRITERI PER L'ATTACCO DI PANICO
DISTURBO DI PANICO
DISTURBO OSSESSIVO-COMPULSIVO
DISTURBO POST-TRAUMATICO DA STRESS
FOBIA SOCIALE
FOBIA SPECIFICA
D. D'ANSIA GENERALIZZATO (GAD)
DISTURBO D'ANSIA INDOTTO DA SOSTANZE
DISTURBO ACUTO DA STRESS
DISTURBO D'ANSIA
DISTURBI SOMATOFORMI
DISTURBO DA DISMORFISMO CORPOREO
IPOCONDRIA
DISTURBO DI SOMATIZZAZIONE
DISTURBO DI CONVERSIONE
DISTURBI SOMATOFORMI
DISTURBO ALGICO
DISTURBI FITTIZI
DISTURBI FITTIZI
DISTURBI DISSOCIATIVI
DISTURBI DISSOCIATIVI
DISTURBI SESSUALI
PARAFILIE
DISPAREUNIA
VAGINISMO
DISTURBO DA AVVERSIONE SESSUALE
DISFUNZIONI SESSUALI
DISTURBI DELL'ALIMENTAZIONE
ANORESSIA NERVOSA
BULIMIA NERVOSA
DISTURBI DELL'ALIMENTAZIONE
DISTURBI DEL SONNO
DISTURBO DEL RITMO CIRCADIANO DEL SONNO
DISTURBO DA INCUBI
DISTURBO DEL SONNO CORRELATO ALLA RESPIRAZIONE
DISTURBO DA TERRORE NEL SONNO
INSONNIA PRIMARIA
NARCOLESSIA
PARASONNIE
DISTURBO DA SONNAMBULISMO
DISTURBO DEL CONTROLLO DEGLI IMPULSI
TRICOTILLOMANIA
DISTURBI DELL'ADATTAMENTO
DISTURBO DELL’ADATTAMENTO
D. DI PERSONALITA'
DISTURBO EVITANTE DI PERSONALITA'
DISTURBO SCHIZOIDE DI PERSONALITA'
DISTURBO OSSESSIVO-COMPULSIVO DI PERSONALITA'
DISTURBO DIPENDENTE DI PERSONALITA'
DISTURBO SCHIZOTIPICO DI PERSONALITA'
DISTURBO PARANOIDE DI PERSONALITA'
DISTURBO BORDERLINE DI PERSONALITA'
DISTURBO ISTRIONICO DI PERSONALITA'
DISTURBO NARCISISTICO DI PERSONALITA'
DISTURBO DI PERSONALITA'
DISTURBO ANTISOCIALE DI PERSONALITA'
Altre condizioni
SIMULAZIONE
FATTORI PSICOLOGICI

by F.Mengali 2004